Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Ambiente > Natura e Dintorni > La Via dei Forti della Città dello Stretto

 mercoledì 30 settembre 2015

IX EDIZIONE

La Via dei Forti della Città dello Stretto

di Redazione


alt

Si è svolta, nonostante le avverse previsioni meteo, che non hanno condizionato la partecipazione dei cavalieri, la IX Edizione della “Via dei Forti della Città dello Stretto”, organizzata dall’Associazione “Il Centauro onlus” in sinergia con il Centro Diurno “Camelot” del Dipartimento Salute Mentale Messina Nord, con il patrocinio del Comune di Messina, della Fondazione Bonino Pulejo, dell’Azienda Foreste Demaniali della Provincia di Messina, dell’Assessorato ai Beni Culturali ed Ambientali della Provincia di Messina, della Lega Navale Italiana sez. di Messina, Coordinamento Forti dello Stretto, UISP Sicilia lega Equitazione. I cavalieri, tra i quali un gruppo proveniente da Catania dell’Associazione “Cavalieri Etna Nord” guidati dal presidente Giuseppe Scandurra. Per la prima volta pionieri in riva allo Stretto, i cavalieri Prealpini, provenienti da Bergamo con il loro presidente Carlo Mazzoleni, hanno fatto campo base a Forte Serra La Croce, ospiti dell’Associazione “Discover Messina –Sicily” del presidente Michele Salvo, e percorso un itinerario che ha attraversato l’abitato di Curcuraci, Faro Superiore, Ganzirri, Capo Peloro, Grotte, e visitato la Torre degli Inglesi, Il Pilone, la Torre Saracena e Forte Masotto. Giunti a Grotte, i cavalieri hanno potuto gustare le prelibatezze locali e l’ospitalità della Lega Navale Italiana di Messina, presieduta da Carmelo Recupero.

Suggestive le immagini dei cavalli in riva allo Stretto, ed intense le emozioni che la nostra terra ha saputo regalare. A Capo Peloro e lungo tutta la riviera, il passaggio è stato accompagnato dalla curiosità, dall’affetto e dalla vivo interesse di bambini e dei tanti bagnanti ancora presenti a godersi il mare di settembre. I cavalieri hanno potuto visitare la Batteria Masotto, di recente bonificata ad opera del FAI, e grazie all’Agenzia del Demanio di Palermo ed al presidente del Tiro a Segno Augusto Vinci, ammirare la splendida costruzione ottocentesca del Genio Militare. Entusiastici i commenti dei cavalieri che hanno potuto apprezzare, bellezza, natura, cultura. Un patrimonio vivo, presente, un bene, una risorsa da preservare, valorizzare. L’Evento è stato reso possibile grazie ad una rete sinergica di competenze, di relazioni, di affetti. Ciascuno ha dato il meglio di sé. L’Associazione “L’Aquilone onlus”, l’Unione Cattolica Stampa Italiana, la Caronte Tourist, la BMW Formula tre. I cavalieri hanno apprezzato il catering dell’Ancora ed i cavalli il mangime “Di Pasquale”. “In una Città che si piange addosso e che scarica colpe e responsabilità sugli altri – dice il presidente dell’Associazione “Il Centauro onlus”, Matteo Allone – è bello poter fare squadra, è bello testimoniare che con il contributo di tutti, si può essere protagonisti . Ed a vincere è la Città, con la sua bellezza inimitabile, la sua anima, la sua storia”.

Per la prima volta sono venuti a Messina i cavalieri Prealpini, sono giunti dopo un viaggio di dodici ore, parteciperanno anche ad un trekking sui Nebrodi, stanno tracciando col GPS itinerari inediti da ripetere. È il segnale che qualcosa si muove. C’è un turismo ecocompatibile alla ricerca di nuovi itinerari da scoprire. C’è un turismo ecosostenibile alla ricerca di una cucina sana e mediterranea. C’è un turismo colto alla ricerca di beni storico-architettonici da conoscere. Tutto questo ha la Sicilia. Tutto questo ha Messina. Un modo possibile è quello di farlo a cavallo. Questo è quello che l’Associazione persegue con continuità da nove anni, quando ha immaginato l’impossibile ed ha creato il gruppo di lavoro che realizza l’evento: Maria Grazia Saia, Mariella Arena, Giovanni Forestieri, Pasquale Lanteri, Luigi Bongiorno, Nino Zanghi, Vittorio Perugini, Nino Venuti, Antonio Allone, Antonio Cucinotta, Marco Allone, Gianni Spizzica, Gianni Bruno. Il viaggio continua e sono pronti i nuovi percorsi da fare. La Città ha bisogno di meno opinioni e più esempi da seguire.

Foto di Antonio Allone e Armando Russo

GUARDA IL VIDEO(I PARTE)

GUARDA IL VIDEO (II PARTE)



 


Altre Notizie su

Ambiente > Natura e Dintorni






 
Partner
 
 
© 2011/17 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via Felice Bisazza 44, 98122 Messina - P.Iva 02939580839