Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Notizie > Nazionali > Dimitri Salonia fa rivivere i Mercati della Sicilia

 lunedì 14 settembre 2015

EXPO DI MILANO

Dimitri Salonia fa rivivere i Mercati della Sicilia

di Tiziana Santoro


alt

Il pittore Dimitri Salonia esporrà sino all’undici ottobre le sue opere al “Cluster Bio Mediterraneo” dell’Expo di Milano. Il tema dominante della Mostra è incentrato sulla raffigurazione dei mercati della Sicilia, con particolare attenzione alla Vucciria, dove l’artista ritrova se stesso bambino, assorto tra le grida dei venditori, il colore dei banchi e i sapori del cibo da strada. Dei mercati, Dimitri Salonia, coglie la dimensione del colore, degli odori e dei suoni, ma soprattutto la dimensione sociale di quei riti che si ripetono da sempre uguali. A fare da contrasto sono il rosso dei teloni allestiti sopra i banchi, il grigio della pioggia e il giallo del sole che si fa spazio tra le tele e illumina gli acquirenti, i quali si defilano sino a perdersi tra la folla. A dare vita alle immagini sono la teatralità delle “banniate” che il pittore restituisce agli spettatori come in un fermo immagine, in cui i venditori sono colti nell’atto di urlare e proporre, con vigore, l’acquisto delle proprie merci. In quell’urlo sono espressi il dolore, la sofferenza e la speranza di un popolo che desidera riscattare se stesso.

Il pittore ha chiarito, in conferenza stampa, la volontà di voler rappresentare la Sicilia “terra scaldata dal sole e infiammata da forti passioni, confortata da una natura di straordinaria bellezza e dilaniata dall’insofferenza umana”. Attraverso sapienti pennellate dà vita ad una coralità di personaggi che si muovono, urlano e si appagano di odori e sapori che lo spettatore più sensibile può captare attraverso la sola percezione visiva, che risveglia e sollecita gli altri sensi, coinvolgendoli tutti a pieno. L’artista non manca di sottolineare la funzione multiculturale dei mercati siciliani in cui rivivono la tradizione araba, angioina e siciliana. È espressa nell’immagine del mercato una filosofia di vita, in cui la contrattazione tra acquirente e venditore è strettamente legata alla dinamica dell’affare e del riscatto sociale; è nella contrattazione, infatti, che il singolo realizza il suo affare e almeno per un istante “gabba il fato” e riscatta se stesso da una condizione di disagio socio-economico.

Impera nella rappresentazione l’atteggiamento malinconico e nostalgico, tragico e allegro dei siciliani e più ancora del pittore, che è così intimamente legato ai sapori, agli odori e alle voci a cui dà vita attraverso le sue opere. Strettamente ancorato al successo della Mostra è il Progetto di riqualificazione della Vucciria, da cui partirà il tour espositivo internazionale di Dimitri e dove un’installazione artistica fissa incentiverà la valorizzazione del luogo, fungendo da attrazione per i turisti e gli appassionati d’arte. Una reazione quella del pittore alla politica delle normative CEE e alla politica dei prezzi fissi che, contravvenendo alle tradizionali dinamiche della compravendita, ha fatto perdere competitività, colore, sapore e autenticità ai mercati della nostra tradizione.


 


Altre Notizie su

Notizie > Nazionali






 
Partner
 
 
© 2011/17 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via Felice Bisazza 44, 98122 Messina - P.Iva 02939580839