Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Notizie > Pr. Nebrodi > Il biscotto Sanpieroto

 sabato 17 settembre 2016

SAN PIER NICETO

Il biscotto Sanpieroto

di Lillo Centorrino


alt

Era quasi mezzanotte in quella piazza gremita, il cui vociare della gente era, sapientemente, intonato con un simpatico gruppo folkloristico che si esibiva sul palco, mentre mi domandavo cosa portasse lì così tante persone. Era l’8 agosto e dai cartelloni pubblicitari in programma mi trovavo alla Sagra del biscotto Sanpieroto. Un biscotto!

Abituato a sagre e feste paesane in cui viene ‘celebrato’ il cinghiale, il tartufo, il pesce, salumi e prosciutti vari, formaggi stagionati e non, e poi fiori, piante, etc., cosa vuoi che sia un biscotto? Eppure, in quella piazzetta, dal panorama suggestivo e comodissima come ‘collocazione’, non si poteva gettare un passo: si procedeva gomito a gomito in cerca di una postazione favorevole che ti facesse avvicinare, prima possibile, al banco da cui, una decina di volenterosi distribuivano (gratuitamente) un’ottima granita limone, che serviva da ‘bagna’ per il protagonista: u biscottu sanpirotu, qualcosa di simile alla nostra n’zuccarata, una cuddura, una ciambella lucida adornata di sesamo che, inzuppata nella granita, vi assicuro, a quell’ora e con quella canicola, non ci sarebbe stato prezzo a pagarla.

L’impasto con il quale è composto, oltre che farina, olio, zucchero, sale e sesamo, comprende anche semi di finocchio ed anice, da qui ne deriva un sapore unico che ben si accompagna con dolce e salato. Una diversa lavorazione fa sì che questi si trovi in forma morbida, quando fresco, o duro e croccante, se stagionato, questo dipende da una successiva infornata con cui il biscotto si ‘indurisce’ per una duratura conservazione. La storia racconta che fu una famiglia locale ad inventare, nei primi anni del millenovecento, questa ricetta e, di lì a poco, un po’per spirito di emulazione ed un pò per una sana ‘concorrenza’ paesana, il biscotto divenne tradizione delle famiglie sanpietresi. La sagra, le autorità comunali e i cittadini ne fanno, così come per l’Infiorata del Corpus Domini, un fiore all’occhiello. Granita con relativo biscotto saranno assicurati!


 


Altre Notizie su

Notizie > Pr. Nebrodi






 
Partner
 
 
© 2011/17 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via Felice Bisazza 44, 98122 Messina - P.Iva 02939580839