Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Sociale > Camelot > Presentato il libro “I funamboli”

 lunedì 4 maggio 2015

CAMELOT

Presentato il libro “I funamboli”

di Domenico Interdonato


alt

Appuntamento con la Cultura a Messina, con la Presentazione del libro I Funamboli, che si è svolto nel Salone dei Cavalieri del Centro Diurno “Camelot”, sito nella Cittadella Sanitaria del Mandalari ASP 5. L’Evento è stato inserito nel Progetto “Minerva” del Centro, diretto dal dott. Matteo Allone. Ospite la dott. Maria Ciambella e la scrittrice Antonella Cammarota, autrice del libro assieme a Donatella Barazzetti. I Lavori sono stati introdotti dal dott. Matteo Allone che ha presentato gli ospiti e passato la parola alle studentesse del corso di laurea in Scienze del Servizio Sociale dell’Università di Messina: Emanuela Ungaro, Annamaria Longo e Giulia Buonasera. Le tre laureande hanno curato un’Introduzione generale del libro, presentato la loro Associazione d’integrazione e promozione sociale “Miradas” e, a seguire, la volontaria civile Cettina Allone ha presentato agli ospiti il Centro diurno “Camelot”. La docente universitaria Cammarota, autrice di origini messinesi, ha parlato della sua opera e raccontato al pubblico le esperienze professionali e di vita; negli ultimi anni, l’attivista femminista si è avvicinata al mondo delle donne Rom.

Madre di un giovane con disagi, ha sempre puntato al recupero del malato e non alla sua guarigione, perché il disabile recuperato diventa di riflesso un paziente sulla via della guarigione. L’autrice ha ricordato alcuni suoi progetti e le tante difficoltà nel realizzarli, ma con la sua perseveranza è riuscita a fare tanto in Italia e all’estero: “Il mio consiglio è quello di pianificare piccoli progetti e portarli avanti, poi con l’esperienza si può iniziare a pensare in grande, ma sempre con la giusta gradualità”. La dott. Ciambella ha ricordato la collaborazione con l’autrice e i suoi trent’anni di esperienza vissuta nella conduzione di comunità terapeutiche: “La Comunità terapeutica deve essere considerata come una matrice culturale fecondante della tradizione. Ogni utente uscendo dalla comunità deve trovare posto in famiglia e poi nella società, bisogna avere il coraggio di non imbrigliare più i malati nella loro malattia”.

Il dott. Allone ha coordinato gli Interventi e fatto riflettere tutti:Ecco questo è il nostro mondo, oggi facciamo cultura in mezzo al pubblico, ci sono tanti utenti del Centro Diurno, è difficile distinguerli perché sono, perfettamente, integrati. Oggi, è una normale giornata di terapia, una giornata in cui si parla di cultura e si confrontano le esperienze. I nostri utenti sono ormai abituati a partecipare in maniera attiva a questi appuntamenti, perché per loro e per noi sono dei momenti di crescita sani e preziosi”. Nella parte finale dell’Evento, il dott. Allone ha chiamato accanto a sé gli attori principali e la coordinatrice delle laureande, la dott. Cettina Gitto. Una foto di rito finale e un lungo applauso hanno concluso i Lavori. Gli Eventi sono stati realizzati in sinergia con: il Centro Diurno “Camelot” Asp 5, le Associazioni: Il Centauro e L’Aquilone, la Sezione messinese dell’Unione Cattolica Stampa Italiana – “UCSI”.


 


Altre Notizie su

Sociale > Camelot






 
Partner
 
 
© 2011/17 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via Felice Bisazza 44, 98122 Messina - P.Iva 02939580839