Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Sociale > Associazionismo > Eclissi parziale di Sole ed Equinozio di Primavera

 giovedì 16 aprile 2015

CASTROREALE

Eclissi parziale di Sole ed Equinozio di Primavera

di Paolo Faranda


alt

L’Associazione di Astrofili “ANDROMEDA”, di Castroreale (ME), non poteva mancare all’Appuntamento del 20 marzo scorso con le stelle. Sì, perché di stelle si tratta. In questo caso, della nostra stella, il Sole, protagonista il 20 marzo scorso di due Eventi astronomici: l’Eclissi Parziale di Sole e il suo passaggio al mezzodì sulla Meridiana a camera oscura esistente all’interno del Duomo di Castroreale, indicando l’esatto momento dell’inizio della Primavera. La Meridiana a camera oscura di Castroreale, strumento astronomico di buona precisione, fu realizzata dal castrense Nicolò Perroni Basquez e fin dal 1854 fornisce la misura dell’istante d’inizio delle stagioni: Equinozio di Primavera (20-21 marzo), Solstizio d’Estate (20-21 giugno), Equinozio d’Autunno (22-23 settembre), Solstizio d’Inverno (21-22 dicembre). La Meridiana di Castroreale non si limita solo a queste funzioni, ma indica, giornalmente, l’ora antica da campanile del mezzodì di Castroreale, ora che varia nell’arco dell’anno, tra le ore 16,10 e le 18,50, passando dal Solstizio d’Estate al Solstizio d’Inverno attraversando gli equinozi, alle ore 17,30 (FOTO 1).

Fino al 1879 in Sicilia, così come in tutti gli altri Stati d’Europa, le ore della giornata si contavano dal tramonto del Sole (sistema di misura in Ore Antiche) o mezz’ora dopo il tramonto del Sole (Ore Antiche da campanile), coincidente con l’Ave Maria. Tali sistemi di misura prendono, sinteticamente, il nome di Ore Crepuscolari. Il sistema di misura in ore moderne, dette anche alla francese o alla tedesca, sistema, attualmente, in uso in tutto il mondo, fu adottato in Sicilia soltanto nel 1879. In tale sistema, il giorno inizia sempre alle ore 00,00. Il meridiano di riferimento è il meridiano medio del 2° fuso orario al quale l’Italia appartiene, meridiano che passa per l’Etna e, per tale ragione, è noto come meridiano etneo. Ma prima di assistere al passaggio del Sole sulla linea Meridiana, il numeroso pubblico presente all’Evento astronomico organizzato dall’Associazione di Astrofili “ANDROMEDA”, di Castroreale, ha assistito all’Eclissi Parziale di Sole che dopo dieci anni torna a interessare in parte il nostro continente. Il cono d’ombra poco dopo le 9,00 ha oscurato la luce sull’Oceano Atlantico, per poi attraversare il Mar di Norvegia e le Isole Faroe (FOTO 2).

In Italia, la percentuale di disco solare oscurata è stata compresa tra il 40% del Sud e quasi il 70% del Nord. La Luna, gradualmente, si è sovrapposta al disco solare coprendolo sempre di più, ma lasciandone visibile una fetta, stagliando così nel cielo una falce luminosa dall’effetto estremamente suggestivo (FOTO 3). L’affascinante Evento astronomico è stato visibile in tutta la Penisola a partire dalle 9,20 circa fino alle ore 12,40 circa. Sul Mare del Nord, vicino alle Isole Faroe, l’eclisse è stata totale; noi abbiamo assistito in streaming il passaggio della Luna che ha ricoperto il disco solare in maniera uniforme. Alla nostra latitudine il clou si è raggiunto intorno alle 10,35, con l’oscuramento di circa il 60% del Sole, mentre l’atmosfera assumeva una tonalità violacea. Vi è stata grande partecipazione da parte dei giovani, soprattutto degli alunni di alcune classi del Liceo di Castroreale, i quali hanno gradito i nostri gadget forniti: un foglio di cartoncino sul quale era stato praticato un foro stenopeico, attraverso il quale è stato possibile osservare l’Eclissi indirettamente, con la proiezione dell’immagine sul muro o sul pavimento (FOTO 4).

Grande partecipazione di pubblico che è venuto a trovarci appositamente e, con l’occasione, ha anche visitato il nostro Borgo. Dopo l’Evento, è stato ospite al nostro Planetario Astronomico Digitale, unico nella Provincia di Messina, installato presso i locali della Pro Loco, sotto la cupola del quale è stato possibile osservare gli astri, la sfera celeste, si è parlato anche di Mitologia con “Il mito di Andromeda”, sono state date risposte a numerosi quesiti di carattere scientifico sollevati dal pubblico presente e, per concludere la giornata e per augurare un buon inizio di Primavera, l’Associazione ha offerto una degustazione di prodotti tipici (FOTO 5). La nostra idea di “Turismo Astronomico” abbraccia, perfettamente, idee come questa, la quale verte ad attirare gli appassionati e non, ma soprattutto i giovani verso la sfera turistica in generale e, in particolare appunto, verso la divulgazione dell’Astronomia, la cosiddetta “Legge delle Stelle” (dal greco àstron=stelle e nòmos=legge). L’Associazione “Andromeda” dà appuntamento ai prossimi Eventi astronomici: Solstizio d’Estate (giugno), Equinozio d’Autunno (settembre) e Solstizio d’Inverno (dicembre).


 


Altre Notizie su

Sociale > Associazionismo






 
Partner
 
 
© 2011/17 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via Felice Bisazza 44, 98122 Messina - P.Iva 02939580839