Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Notizie > Sport > L’ACR Messina guadagna il punto da dove ricominciare a vincere

 giovedì 26 marzo 2015

CALCIO

L’ACR Messina guadagna il punto da dove ricominciare a vincere

di Domenico Interdonato


alt

La partita contro il Cosenza ha visto l’esordio in casa del mister Nello Di Costanzo che, malgrado tutto, è riuscito a fare un punto, per noi non resta altro che cercare di ripartire da questo misero, ma importante “punticino”. La Gara è stata diversa dalle altre, certo gli arbitri non aiutano e allora da una situazione favorevole, con un ribaltamento di fronte, è stato assegnato un rigore (dopo si è visto che era inesistente) contro il Messina. Il rigore è stato parato da Berardi, una gran bella parata… almeno in porta siamo ben coperti, la difesa si è vista leggermente migliorata, certo Stefani resta il pezzo pregiato della squadra e ci aspettiamo tutti di rivederlo in campo fin da sabato prossimo contro l’Aversa. Il centrocampo è il reparto dove mister Di Costanzo deve lavorare di più, il buco lasciato da Bucalo è diventato una voragine e qui si potrà fare poco, la ripresa di Mancini e la giusta collocazione di Ciciretti potrebbero innescare le punte, che languono ormai da tempo. Sabato abbiamo visto un Ciciretti che non si propone, non cerca palla e forse i compagni neanche lo notano guardano altri, ma chi? Strano, ma è così, non sfruttare le potenzialità di un fantasista equivale a puro lesionismo.

L’attacco grava sul “giovane” Corona, gli altri si perdono dietro ai difensori avversari, le belle giocate delle punte non si vedono da tempo remoto al “San Filippo”, purtroppo si dovrà ancora dipendere da Corona, perché alternative valide non se ne vedono. Un girone di ritorno da dimenticare, solo sei i punti e la conquista della maglia nera in assoluta solitudine, era da anni che non si vedeva una realtà del genere, con un mercato di riparazione da paura che ha contribuito a indebolire la squadra. Nel team tecnico è arrivato anche un preparatore atletico, il palermitano Filippo Argano, lo avevano notato tutti che serviva, la squadra era lenta, adesso Argano dovrà lavorare nel breve per cercare di recuperare i cocci. Il pubblico voleva vincere, il nocciolo duro del tifo peloritano ha fatto il proprio dovere fino in fondo, ma le incitazioni sono servite solo a guadagnare un punto che non ci ha fatto prendere il volo, ma che ci ha legato a una speranza.


 


Altre Notizie su

Notizie > Sport






 
Partner
 
 
© 2011/17 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via Felice Bisazza 44, 98122 Messina - P.Iva 02939580839