AVVISO: Questo sito a breve non sarà più raggiungibile, Filo Diretto News con le sue notizie ed i suoi servizi sono disponibili al nuovo indirizzo web: www.filodirettonews.it
Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Cultura e Società > Recensioni > Perdere una scarpetta... per vivere la magia di un sogno!

 mercoledì 25 marzo 2015

RECENSIONE

Perdere una scarpetta... per vivere la magia di un sogno!

di Maria Schillaci


alt

Avere voglia di vedere un “incanto”, di vedere quanto la forza di un sogno possa essere potente... questo può accadere, ad esempio, un sabato pomeriggio, decidendo di andare a vedere un film, che attendevi da tempo, la cui locandina ti fa già esclamare: “Non vedo l’ora di vederlo!”. Ed eccoti davanti ad un classico, senza tempo, che non passerà mai di moda: Cenerentola, di Kenneth Branagh, con Lily James e Richard Madden come protagonisti. Cenerentola, una ragazza bella dentro e fuori che non solo ha in sé il dolore di essere rimasta orfana, ma anche quello di essere trattata con immensa crudeltà dalla matrigna e dalle sorellastre. Questo film commuove ed emoziona, profondamente, facendo sognare il pubblico, soprattutto nella meravigliosa scena del ballo, dove Cenerentola, arriva con il suo abito azzurro che incanta, una “nuvola” di tulle (per cui sono stati usati oltre 270 mt. di tessuto e più di 10.000 pietre Swarovski), regalatole dalla sua magica fata madrina. Dopo aver perso la speranza di andare al ballo, per la perfidia di chi le è intorno, il bene trionfa e riesce a vivere la sua serata indimenticabile con il principe, con il cuore che le batteva forte per la gioia.

Non serviranno a nulla gli inutili tentativi della matrigna per separarla dal suo vero amore. Il principe è rimasto troppo incantato dal suo cuore immenso, dalla sua bellezza grandiosa e la troverà, per farle calzare “a pennello” la stupenda scarpetta di cristallo e sposarla, per vivere per sempre felici e contenti. Questo capolavoro cinematografico si è guadagnato il titolo di “1° film più visto nel mondo”, ciò ci fa capire quanto tutti noi abbiamo bisogno d’imparare da una favola, che conosciamo sin da bambini, ma che sempre ci sorprende, grazie alla tenerezza di Cenerentola che, nonostante tutto, canta con i suoi amici topolini, e reagisce al dolore profondo che le danno matrigne e sorellastre con l’insegnamento di sua madre: “Sii gentile ed abbi coraggio”… parole preziose, anche al giorno d’oggi, dove possiamo svegliare il mondo che si sta “inaridendo”, grazie al potere immenso della gentilezza, della dolcezza, perché checchè se ne pensi, possono abbagliare realmente il male. Prendiamo esempio da Cenerentola. Non importa quanto dolore ci possono arrecare gli altri... se avremo Fede nel Cielo, nei nostri sogni, un cuore che perdona e crediamo nell’amore vero saremo ricompensati, prima o poi, con tanto amore eterno, come quello di Cenerentola e del suo principe. Basta sapere aspettare!


 


Altre Notizie su

Cultura e Società > Recensioni






 
Sostenitori
 
 
© 2011/19 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via S. Barbara 12, 98123 Messina - P.Iva 02939580839