AVVISO: Questo sito a breve non sarà più raggiungibile, Filo Diretto News con le sue notizie ed i suoi servizi sono disponibili al nuovo indirizzo web: www.filodirettonews.it
Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Cultura e Società > Media > Disegniamo una chiacchierata con Silvia Ziche

 martedì 17 marzo 2015

L’INTERVISTA

Disegniamo una chiacchierata con Silvia Ziche

di Maria Schillaci


alt

Tutti noi abbiamo amato e, magari, amiamo ancora tantissimo “immergerci” nel mondo Disney quando ci è possibile, sfogliando le pagine del nota Rivista settimanale “Topolino”, lasciandoci guidare dalla fantasia, oppure leggendo il Giornale “Donna Moderna”, abbiamo sorriso, dopo aver visto le divertentissime vignette di “Lucrezia” e del suo buffo cagnolino. Ci si può chiedere chi abbia disegnato qualche lungo episodio “Disneyano” o le “gag” di “Lucrezia”..., la risposta potrete leggerla tra queste righe e si trova racchiusa in un nome: Silvia Ziche! Silvia è una famosa disegnatrice, molto affabile, divertente e così gentile da concedermi una piccola intervista, rispondendo con cura alle domande che le ho inviato tramite e-mail, nonostante i suoi numerosissimi impegni lavorativi. Beh, se volete saperne di più sulla fantastica Silvia Ziche e volete rilassarvi un po’ entrando nel mondo dei fumetti, sognato e fantasticato da tutti noi... non vi resta che leggere la mia intervista! Spero sia di vostro gradimento! Alla prossima!

Carissima Silvia, come hai scoperto la tua grande passione verso il mondo dei fumetti?
Non c’è stato un momento preciso in cui l’ho scoperto. Diciamo che, a un certo punto, mi sono accorta che avevo sempre avuto questa passione, fin da bambina, fin da quando avevo imparato a leggere sulle pagine di “Topolino”.

Hai collaborato intensamente con la Disney. Quale vignetta Disney, da te realizzata, ti è rimasta particolarmente “impressa” e ti sta, quindi, più a cuore?
La cosa a cui sono più affezionata non è una singola vignetta, ma una lunga storia: si tratta del Mistero del papero del mistero, meglio nota come “Papernovela”. È stata la prima storia che ho sia disegnato che scritto, per la Disney. Ed era lunghissima, in tante puntate. Durante la sua realizzazione, ho scoperto quanto potevo divertirmi scrivendo le storie. La considero un po’ come il momento di svolta, il momento in cui mi sono sentita completamente libera, scrivendo per “Topolino”.

Ci parli di un personaggio che hai creato, a cui sei particolarmente affezionata?
Il personaggio a cui sono più affezionata è indubbiamente “Lucrezia”. L’ho disegnata per la prima volta più di dieci anni fa, e continuo a divertimi a farlo. Non è il mio alter ego, però. È più una versione paradossale di me, con tutti i miei difetti portati all’estremo. A volte, la uso come scudo tra me e il mondo, a volte come lente, per vederlo meglio.

Sul famoso Giornale “Donna Moderna” vediamo le tue vignette della simpaticissima “Lucrezia” in compagnia del suo cagnolino. Come riesci a unire in un unico personaggio simpatia, vita quotidiana, energia e , quindi, a conquistare così tanto noi lettori?
Questa è una risposta che non so dare. Posso solo dire che sono molto curiosa, cerco di cogliere la temperatura e l’umore delle persone che incontro, anche solo per un attimo. Cerco di individuare le tensioni, l’energia. E poi cerco di trovare un denominatore comune, d’individuare le tensioni che appartengono a tanti. Su quello cerco di fare delle vignette, forse per esorcizzare il nodo, per renderlo visibile e disinnescarlo. Ma questa è una ricostruzione a posteriori: il processo creativo è, assolutamente, incomprensibile anche per me.

Un messaggio che desideri dare ai lettori di “FiloDirettoNews”?
Un saluto carissimo a tutti, con l’augurio di riuscire a vedere sempre il lato divertente delle cose, quando c’è!


 


Altre Notizie su

Cultura e Società > Media






 
Sostenitori
 
 
© 2011/20 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via S. Barbara 12, 98123 Messina - P.Iva 02939580839