Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Cultura e Società > Enogastronomia > Lo “strippaggio” dell’Olio extravergine di Oliva

 mercoledì 14 gennaio 2015

MANDANICI

Lo “strippaggio” dell’Olio extravergine di Oliva

di Redazione


alt

Si è svolto sabato 10 gennaio, nell’incantevole cornice dell’ex Chiesa SS. Salvatore di Mandanici, un interessante Convegno sul tema “L’olio di oliva e la salute”. L’Evento, promosso nell’ambito della V Edizione della tradizionale Festa dell’Olio, ha registrato la presenza di insigni studiosi e di illustri relatori. Tra essi il dott. Giuseppe Turiano, endocrinologo; il dott. Gianluca Di Bella, cardiologo; il dott. Giuseppe Mento, neurologo; e il critico letterario, Sebastiano Mangiameli. Moderatore Mario Carpo, ospite d’eccezione il dott. Antonio Sena, delegato Olio Sicilia Orientale. Interessante l’Intervento del dott. Mangiameli che dopo una brevissima introduzione storico-archeologica dell’ovicoltura, con riferimento iniziale ai reperti risalenti al 5000 a.C., si è soffermato sulle tecniche di propaganda e pubblicità sottolineando le costruzioni di natura psicolinguistica, semiotica e iconica negli ultimi 50 anni dell’olio di oliva presentato nelle Reti TV Nazionali.

Ha suscitato un vivace Dibattito il contributo del dott. Antonio Sena che si è soffermato sulla qualità dell’olio di oliva e sui suoi parametri chimici e organolettici. Incisivo e costante il richiamo al Reg.U.E. 432/2012 il cui obiettivo è quello – ha detto il dott. Sena – di garantire che le indicazioni sulla salute risultino veritiere, chiare, affidabili e utili ai consumatori. Ben si comprende – ha aggiunto – come non possono esistere ottimi olii extravergini con prezzo basso, in quanto il costo reale per produrre un ottimo olio extravergine di oliva, quest’anno – ha detto – ha superato i 10 €/l. Ha concluso, affermando come il consumo di un ottimo extravergine, per potersi assicurare la dose giornaliera di polifenoli e di vitamina E, è di 20 ml pari a 4 cucchiai di olio.

Singolare e piacevole la prova pratica per assaggiatori e degustatori esperti olio di oliva, coordinata dall’avv. Silvana Paratore con la guida del dott. Antonio Sena della Scuola Internazionale di Analisi sensoriale e Cultura degli alimenti, che ha visto 10 volontari tra i presenti nel pubblico, adottare la peculiare tecnica dello “strippaggio” dell’olio volta ad individuare tra quattro campioni in esame, gli oli extravergini di ottima qualità e fattura. Significativi, per i riflessi sulla salute, gli interventi dei dott. Giuseppe Turiano, Gianluca Di Bella e Giuseppe Mento che hanno dichiarato come la sostituzione nella dieta dei grassi saturi con grassi insaturi contribuisce al mantenimento di livelli normali di colesterolo nel sangue, laddove i polifenoli dell’olio di oliva contribuiscono alla protezione dei lipidi ematici dallo stress ossidativi con effetti benefici sul sistema cardiovascolare, endocrino, ormonale e neurologico dell’organismo umano.


 


Altre Notizie su

Cultura e Società > Enogastronomia






 
Partner
 
 
© 2011/17 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via Felice Bisazza 44, 98122 Messina - P.Iva 02939580839