Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Cultura e Società > I Tesori di Messina > C'era una volta il Presepe Vivente di “Forte Cavalli”

 domenica 28 dicembre 2014

LARDERIA

C'era una volta il Presepe Vivente di “Forte Cavalli”

di Andrea Grioli


alt

Forte Cavalli è una delle principali Opere architettoniche del Villaggio di Larderia, sito nella periferia sud di Messina. Esso fa parte dei 24 Forti del Campo Trincerato di Messina, costruito tra il 1883 ed il 1902, con lo scopo di difendere parte del territorio meridionale da presunti progetti di invasione francesi.

Questa maestosa Opera di architettura militare fortificata superò indenne il terremoto che colpì Messina nel 1908 e anche entrambe le Guerre Mondiali, ma dopo qualche anno dalla fine della Seconda Guerra Mondiale fu abbandonato e lasciato al degrado.

Successivamente, la Fortezza fu dichiarata un bene storico-artistico, così venne restaurato e reso utilizzabile alla collettività. Oggi, Forte Cavalli è un Museo che si presenta in maniera diversa, con un’immagine recuperata, aperta alla città e ai turisti, situato in una posizione stupenda, un meraviglioso balcone sito sull’area dello Stretto di Messina, precisamente sul Monte Gallo, sopra l’area artigianale di Larderia, dove si può intravedere maestoso da quasi tutto il villaggio.


Molte le attività culturali e turistiche che oggi ruotano attorno al Forte, a cominciare dalla Città, alle scuole che, periodicamente, fanno visita alla Fortezza, anche i boy scout della Città lo hanno eletto come base e, spesso, si radunano dentro la struttura, vogliosi di apprendere l’importante pagina di storia che l’antica struttura militare offre.

Negli anni scorsi, veniva abbellito nel periodo di Natale, dando vita a un Presepe Vivente davvero senza eguali, i personaggi del Presepe erano gli abitanti del villaggio di Larderia che organizzavano ogni anno e con grande maestria il Presepe Vivente a Forte Cavalli.


Una volta attraversato il ponte levatoio era come fare un salto indietro negli anni che consentiva di rivivere tutti i mestieri e le arti ormai scomparsi. C’era il fornaio che faceva il pane, il fabbro e, persino, Re Erode, il Bambino Gesù con la Vergine Maria e San Giuseppe venivano sempre collocati in bella vista all’entrata, come a dare il benvenuto in un’atmosfera magica.

Da qualche anno però, il forte non viene più utilizzato a Natale per fare il Presepe e questo è un vero peccato, perché l’Evento attirava tante persone da tutta Messina, il recupero di questa seppur breve tradizione sarebbe veramente magnifico dono per gli abitanti di Larderia che hanno sempre custodito nel proprio cuore Forte Cavalli.


 


Altre Notizie su

Cultura e Società > I Tesori di Messina






 
Partner
 
 
© 2011/19 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via S. Barbara 12, 98123 Messina - P.Iva 02939580839