Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Quartieri > IV Circoscrizione > Al Sindaco di Messina Renato Accorinti

 venerdì 14 novembre 2014

DICCI LA TUA

Al Sindaco di Messina Renato Accorinti

di Redazione


alt

Dalla lettera aperta al Sindaco di Messina, da parte del consigliere della IV Circoscrizione, Placido Smedile (nella foto), “Se pur convinti della necessità di ammodernare il contesto urbano cittadino, soprattutto al cospetto di un’azione amministrativa concernente la viabilità negli anni mai convincente e migliorativa, nessuna strategia amministrativa può e potrà essere mai produttiva per il contesto sociale messinese, se non partorita con la condivisione massima del Consiglio Comunale, delle associazioni e dei cittadini. Negli anni, Messina ha già dovuto troppe volte subire angherie da parte di ‘signorotti politicanti’, che hanno fatto e disfatto, a proprio piacimento, ed in barba al pubblico interesse e diventa oggi, oltremodo inaccettabile, ipotizzare che con la vecchia logica dell’imposizione si costringa commercianti e residenti a dover ricorrere al Tribunale Amministrativo Regionale per far sentire la propria voce, al cospetto di un Consiglio Comunale sull’argomento defraudato delle proprie prerogative di rappresentanza ed interlocuzione istituzionale.

Il Consiglio Comunale, spaccato della nostra società e rappresentanza istituzionale legittimata dal voto popolare, ha cercato in tutte le maniere, col supporto del Consiglio del IV Quartiere, di collaborare e dare indicazioni che potessero trovare il massimo raccordo tra associazioni, cittadini e residenti, ma l’incuranza e le strategie della Sua Amministrazione e forse anche le speculazioni di taluni che cercano sull’argomento isola pedonale di ricostruirsi una verginità politica, hanno solo ed esclusivamente fatto danno ai reali interessi del popolo messinese. Ma quale successo ed a che costo? Purtroppo, né vinti, né vincitori, ma la sospensiva del TAR delinea solo l’identikit dei reali sconfitti nella tortuosa e tormentosa vicenda ‘ISOLA PEDONALE', i cittadini messinesi, non opportunamente interpellati sulla vicenda, se non ed esclusivamente dai media on line, che si ritrovano l’esecutività di una sospensiva che elimina, per lo meno per i prossimi mesi, uno dei pochi spazi di vivibilità sociale della nostra città.

Da qui, la necessità di scrivere al Sindaco di Messina, per chiedere, a nome di tutti coloro che amano e tengono realmente alla città, di aprire una nuova stagione della sua esperienza politica, quella del vero dialogo partendo realmente dal basso, ma senza trascurare alcun piano o livello sociale messinese, e riabilitando i giusti rapporti con quello spaccato della nostra società denominato Consiglio Comunale, al fine d’intervenire immediatamente, non sostenendo o alimentando ricorsi e controricorsi che in ogni caso lascerebbero l’amaro in bocca ed i mille dubbi di un azione amministrativa non condivisa o contestata, bensì tracciando da subito un nuovo percorso che consegni al popolo messinese, soprattutto in prossimità delle feste natalizie, una vera isola pedonale in un’altra location, sia essa in centro storico o lungo il più idoneo Viale San Martino, ma in ogni caso un luogo organizzato ed inaccessibile al traffico urbano automobilistico, che consenta a chiunque, bimbi, giovani, anziani o disabili, di vivere in tranquillità e serenità uno spazio ed isola pedonale, che ad ogni modo la stragrande maggioranza dei cittadini vogliono e meritano!”.


 


Altre Notizie su

Quartieri > IV Circoscrizione






 
Partner
 
 
© 2011/17 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via Felice Bisazza 44, 98122 Messina - P.Iva 02939580839