Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Sociale > Istruzione > I giovani vanno via da Messina

 giovedì 13 novembre 2014

GRANDE ESODO

I giovani vanno via da Messina

di Pina Asta


alt

Tra l’indifferenza generale, da qualche anno si sta registrando un grande esodo di giovani studenti universitari verso altri atenei. Già nel penultimo anno di scuola superiore, molti ragazzi s’interrogano sul proprio futuro. Chi decide di continuare la propria preparazione conseguendo lauree triennali o quinquennali, sempre più spesso opta per atenei dell’Italia centrale o del Nord. L’ultimo anno di scuola superiore, superato il test per l’accesso alle facoltà a numero chiuso, diventa un trampolino di lancio per spiccare il volo verso mete diverse. Le più gettonate: Milano, dove esistono interi condomini abitati da studenti peloritani, seguita da Roma, Pisa, Bologna e Napoli. Non mancano quelli che si rivolgono, direttamente, agli atenei stranieri, partecipando alle selezioni per borse di studio: Gran Bretagna, Spagna e Germania le mete preferite. Il fenomeno assume dimensioni sempre più grandi: quasi un’intera generazione di ragazzi sta sparendo da Messina. Le famiglie fanno enormi sacrifici per mantenere i propri figli fuori, sperando di dar loro un futuro migliore.

Tra alloggio, libri, spese varie, il budget mensile dello studente fuori sede supera i mille euro. Non mancano le incertezze e le sorprese. Le residenze molto care, spesso umide e situate in zone periferiche, lontane dalle cittadelle universitarie, i servizi carenti, le distanze enormi da coprire nelle grandi città, rallentano la carriera universitaria del giovane. E se quest’ultimo uscito dalla famiglia, giunto in una grande metropoli prova l’ebbrezza della libertà e delle opportunità che offre il nuovo luogo di soggiorno, celebrando il tutto con immagini festose su facebook, le famiglie tirano la cinghia, pagando per anni, sperando di prepararlo per un futuro migliore, lontano il più possibile dalla palude dell’economia locale. Il problema è che molti ragazzi, dopo aver conseguito titoli accademici di atenei prestigiosi, si ritrovano ad ingrossare le file di quanti, in attesa di trovare una qualsiasi occupazione, accumulano masters costosissimi, esperienze certamente utili, ma che allontanano di molto la meta di un lavoro sicuro.


 


Altre Notizie su

Sociale > Istruzione






 
Partner
 
 
© 2011/17 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via Felice Bisazza 44, 98122 Messina - P.Iva 02939580839