Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Sociale > Salute e Benessere > Odio e Amore, gli opposti si attraggono

 giovedì 18 settembre 2014

NUOVE SCOPERTE

Odio e Amore, gli opposti si attraggono

di Domenica Timpano


alt

Odi et amo. Quare id faciam, fortasse requiris. Nescio, sed fieri sentio et excrucior.
Odio e amo. Perché io faccia questo, forse domandi. Non lo so. Ma sento che accade e mi tormento”.
Nel carme 85 Catullo enunciava il contrasto dei sentimenti, di cui la comunità scientifica ci ha dato notizia. La scoperta del “Wellcome Laboratory of Neurobiology” dell’University College di Londra, ha confermato, da tempo, che gli opposti si attraggono perché nel nostro cervello si attivano determinate aree.

Esiste, infatti, una sorta di “circuito dell’odio” che comprende emozioni positive e negative come romanticismo e aggressività e altre ancora di segno opposto. Odio e amore sarebbero due facce della stessa medaglia che convivono nel nostro cervello e sono attivati dalle stesse aree. Le due parti della sub-corteccia coinvolte si chiamano putamen e insula, che sono attivate anche dall’amore romantico.

Il prof. Semir Zeki, che ha portato a conoscenza della comunità scientifica gli esperimenti condotti con l’ausilio di uno scanner che ha indagato i circuiti neurali, ha dichiarato: “I risultati potrebbero spiegare il motivo per cui sia l’odio sia l’amore romantico possono portare ad atti simili di comportamento estremo. L’odio e l’amore per il biologo hanno lo stesso interesse scientifico: sono entrambi irrazionali e portano entrambi ad azioni eroiche o addirittura ad atti violenti”.


 


Altre Notizie su

Sociale > Salute e Benessere






 
Partner
 
 
© 2011/17 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via Felice Bisazza 44, 98122 Messina - P.Iva 02939580839