Oggi è 
 
 
   

 domenica 6 agosto 2017

STORIA

Il Duomo di Messina

di Andrea Grioli


alt

Messina, splendida città d’arte che si affaccia sul mare, è stata da sempre un punto di riferimento nel mar Mediterraneo. Fin dall’antichità, porta del commercio marittimo, ma lo è tuttora. La città è una delle mete preferite dai turisti che sbarcano nel suo porto naturale. Città dalle grandi vedute, offre ai turisti un’infinità di monumenti e paesaggi mozzafiato che sono l’orgoglio dei messinesi, in cui una delle attrazioni principali è senza dubbio il Duomo, dedicato alla Madonna Assunta. Dopo che le profanazioni dei Saraceni lo ridussero in rovina, fu il Gran Conte di Sicilia, Ruggero I, a volerne la sua riedificazione.

Il 22 settembre del 1197 il tempio venne consacrato dall’arcivescovo Berardo, con la presenza dell’imperatore Enrico VI di Svevia, erede di Federico Barbarossa, e dalla sua consorte, la regina Costanza d’ Altavilla. Con il passare dei secoli, il tempio subì molti danni come incendi e crolli per via dei terremoti frequenti, ma fu sempre ricostruito ed impreziosito di elementi decorativi nel periodo dell’avvento dello stile Barocco. Ebbe due successive ricostruzioni, una per i danni subiti nel terremoto del 1908 e l’altra durante il periodo dei bombardamenti del conflitto bellico della seconda guerra mondiale, il cui artefice fu, in entrambi i casi, l’arcivescovo Angelo Paino.

La Cattedrale è, tuttora, la seconda più grande della Sicilia, dopo quella di Palermo, e, ai giorni nostri, si presenta come l’orgoglio dei messinesi e moltissimi turisti accorrono nell’antistante piazza, per ammirare l’orologio meccanico più complesso del mondo, tutti giorni a mezzogiorno. Tanti sono i cittadini che il sabato sera affollano la piazza della Basilica che si presenta non solo come un monumento d’inestimabile valore e bellezza, ma anche come un punto d’incontro per i giovani e tutti coloro che vogliono vivere una lieta serata nei locali circostanti.

Il Duomo di Messina è, sicuramente, unico nel suo genere e i cittadini assaporano la gioia di avere un monumento storico così antico, ma anche così forte da resistere a tutto… nei secoli.



 


Altre Notizie su

Cultura e Società > I Tesori di Messina






 
Partner
 
 
© 2011/17 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via Felice Bisazza 44, 98122 Messina - P.Iva 02939580839