Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Sociale > Salute e Benessere > Genio e follia... vanno spesso a braccetto

 mercoledì 14 maggio 2014

ISTITUTO “KAROLINSKA” – SOLNA (SE)

Genio e follia... vanno spesso a braccetto

di Domenica Timpano


alt

Vi è mai capitato di incontrare “un genio” e di riscontrare in lui segni di follia? Ebbene, genio e follia vanno spesso a braccetto, perché pare abbiano un fondamento scientifico. La scoperta è stata fatta da alcuni ricercatori, guidati dal prof. Fredrik Ullen, dell’Istituto svedese “Karolinska” che, dopo avere esaminato il cervello di alcune persone sane, dotate di capacità creativa superiore alla media, e averlo messo a confronto con quello degli schizofrenici, hanno evidenziato alcune analogie consistenti nella presenza di pochi recettori del neurotrasmettitore dopamina nel talamo, che fa da filtro alle informazioni inviate alla corteccia.

Questa carenza determinerebbe – secondo gli studiosi – alcuni disturbi dell’umore, come quello bipolare, la tendenza all’abuso di droghe, ma anche la schizofrenia di cui alcuni “grandi” del passato si è rilevato fossero affetti: Einstein, Baudelaire, Nietzsche. Sono solo alcuni esempi di geni che avevano in sé il seme della follia, emotiva, istintiva, irrazionale, che aveva il predominio sulla parte logica e coerente propria dei comuni mortali.


 


Altre Notizie su

Sociale > Salute e Benessere






 
Partner
 
 
© 2011/17 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via Felice Bisazza 44, 98122 Messina - P.Iva 02939580839