Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Sociale > Salute e Benessere > Al via le vaccinazioni: l’influenza è alle porte

 giovedì 14 novembre 2013

VACCINI ANTINFLUENZALI 2013

Al via le vaccinazioni: l’influenza è alle porte

di Domenica Timpano


alt

Come ogni anno, con l’arrivo del freddo arriva anche l’influenza e con essa la campagna di sensibilizzazione sui rischi che si corrono. Questo disturbo stagionale viene spesso sottovalutato, ma esperti informano che rappresenta un serio pericolo per alcuni soggetti e che i decessi, spesso, superano quelli per meningite o altre patologie. Il picco dell’epidemia arriverà a metà dicembre, quando il freddo sarà più intenso e prolungato, ma, soprattutto al nord, sintomi influenzali hanno già colpito oltre 89.000 persone.

Il ceppo dell’Influenza “A”, l’anno scorso, ha colpito moltissime persone finite anche in rianimazione. Il calo della fiducia, per il ritiro dei vaccini di una nota casa farmaceutica e alcuni allarmismi ingiustificati, hanno comportato una diminuzione di vaccinazioni preventive e, di conseguenza, un aumento di contagi. L’Usl lancia l’allarme e mette a disposizione migliaia di dosi di vaccino gratuito per scongiurare pericolose conseguenze. L’invito è rivolto, soprattutto, ai soggetti deboli e, fra questi in particolare, ai bambini che soffrono di tonsilliti ricorrenti, asma e altre malanni; agli adulti cardiopatici o che hanno malattie croniche; agli over 65 e ad altre persone che possono rappresentare un rischio di contagio per la comunità. Il vaccino, quest’anno, contiene un nuovo ceppo. I ceppi virali in tutto sono 3, compreso quello dell’Influenza “A”, H1N1. I vaccini sono 4: tipo split, adiuvato, viroso male e intradermico, specifici per gruppi di persone svantaggiate con riferimento all’età e alle patologie da cui sono affette. L’OMS ha annunciato, da mesi, che per la nuova stagione il vaccino sarà così composto:

- an A/California/7/2009 (H1N1)pdm09-like virus;

- an A(H3N2) virus antigenically like the cell-propagated prototype virus A/Victoria/361/2011b*;

- a B/Massachusetts/2/2012-like virus.

La campagna di sensibilizzazione è partita, fra poco più di un mese arriverà nel nostro Paese il picco dell’epidemia, non rimane, dunque, che contattare con fiducia il proprio medico di base e seguire il suo consiglio sulla necessità o meno di ricorrere al vaccino, sui tempi e le modalità di intervento.

Collegandosi al sito del Ministero della Salute, www.salute.gov.it, si possono attingere notizie importanti su chi si deve vaccinare e su eventuali precauzioni da adottare.


 


Altre Notizie su

Sociale > Salute e Benessere






 
Partner
 
 
© 2011/17 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via Felice Bisazza 44, 98122 Messina - P.Iva 02939580839