Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Notizie > Danza Sportiva > INTERVISTA AL PRESIDENTE DEL COMITATO REGIONALE SICILIA GIOVANNI COSTANTINO

 mercoledì 18 maggio 2011

DANZA SPORTIVA

INTERVISTA AL PRESIDENTE DEL COMITATO REGIONALE SICILIA GIOVANNI COSTANTINO

di Domenico Interdonato


alt

La danza sportiva siciliana ha ultimato tutte le tappe delle attività sportive regionali. Si è, così, conclusa una stagione sportiva molto travagliata, ma intensa. Il commissariamento della FIDS da parte del CONI, in Sicilia non ha lasciato segni.

A condurre la mega nave da crociera, con oltre 12.000 passeggeri a bordo, ci ha pensato il ‘comandante’ Giovanni Costantino, dirigente di lungo corso e grande appassionato del mondo della danza sportiva.

Lo incontriamo negli uffici della FIDS siciliana, che si trovano a Messina e qui, dopo una breve pausa caffè, ci accomodiamo. I locali sono spartani, ma decorosi e, così, inizia l’intervista.

Presidente Costantino, quando è cominciata la sua avventura da dirigente con la danza sportiva?

“Sono stato uno dei soci fondatori della FIDS, la Federazione Italiana Danza Sportiva, che con enormi difficoltà ha preparato e condotto, con successo, il traghettamento della danza sportiva nel CONI. Sono stato anche, per due mandati, consigliere nazionale della FIDS e, adesso, sono da oltre due anni il presidente di questa bella realtà che è la danza sportiva siciliana”.

La stagione sportiva regionale si è conclusa. Ci può tracciare un bilancio?

“Oggi possiamo dire che nella regione, con la danza sportiva, va tutto bene. I numeri ci confortano e i tesserati sono ben oltre i 12.000, le società sportive sono 260, i campionati e i vari trofei regionali sono andati benissimo. Nell’ultimo campionato regionale di danze di coppia, svoltosi a Cefalù (PA), abbiamo avuto la partecipazione di oltre 800 coppie, mentre in quello di danze artistiche abbiamo registrato una partecipazione di oltre 350 gruppi nelle varie discipline sportive. Posso confermare che sono stati i più grossi campionati regionali che si siano disputati in Italia”.

Bei traguardi, sicuramente, frutto di un lavoro certosino del suo team. Ma lei si sente appagato oppure mira ad altri traguardi?

“L’obiettivo di un dirigente è quello di pianificare la crescita in tutti i settori. Ecco la danza sportiva è confortata dai grandi numeri, ma noi vogliamo crescere ancora e non solo nelle attività agonistiche”.

Quali sono i campi su cui il comitato regionale della FIDS sta puntando?

Uno degli obiettivi del nostro comitato è quello di avvicinare il mondo della scuola e dell’università alla danza sportiva. Importanti attività, in tal senso, si sono svolte in questa stagione sportiva a Palermo e ci piacerebbe ripeterle anche in altre province dell’isola”.

Lei ha dei sogni in un cassetto per la danza sportiva siciliana?

“Sì, come tutti, ma a dire il vero i sogni potrebbero diventare presto realtà perché ci stiamo già lavorando”.

Di cosa si tratta?

“Il più vicino è quello di avvicinare il mondo dell’imprenditoria al nostro movimento sportivo, infatti, stiamo tentandone il coinvolgimento in questo nostro progetto di crescita. Il secondo, ma credo che questo non possa essere di immediata realizzazione, è la creazione di un “Paladanza” che sia al servizio della danza sportiva, perché la nostra regione lo merita e potrebbe diventare un grande polo di attrazione internazionale, direi un luogo dove poter vedere le esibizioni dei campioni accompagnati da una grande orchestra. Ecco, questi sono i miei sogni e stiamo lavorando per realizzarli”.

Presidente Costantino, grazie a nome dei nostri lettori e “ad maiora”.


 


Altre Notizie su

Notizie > Danza Sportiva






 
Partner
 
 
© 2011/17 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via Felice Bisazza 44, 98122 Messina - P.Iva 02939580839