Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Notizie > Polizie e Forze Armate > Le operazioni umanitarie dei nostri militari

 lunedì 30 settembre 2013

AFGHANISTAN

Le operazioni umanitarie dei nostri militari

di Redazione


alt

I figli dei lavoratori locali ospitati dai militari italiani a Camp Arena
I militari italiani in forza a Italfor, la componente logistica che svolge compiti di supporto, esclusivamente nazionale, all’interno del “Regional Command West”, hanno trascorso una giornata con i figli dei dipendenti locali impiegati, quotidianamente, nelle attività manutentive di Camp Arena.

Il personale militare italiano, responsabile dei servizi infrastrutturali della base, ha accolto 25 bambini, figli di 17 lavoratori, trascorrendo assieme alcune ore tra giochi e svago, per poi pranzare tutti insieme secondo usi costumi e tradizioni locali.

L’iniziativa, ormai a carattere annuale, è stata occasione di reciproco scambio culturale e rara occasione di svago per i più piccoli.

Delegazione del Ministero degli Esteri visita il contingente multinazionale a guida italiana
Una delegazione del Ministero degli Esteri guidata dal ministro plenipotenziario, Sergio Barbanti, ha fatto visita al contingente militare italiano schierato nella regione occidentale dell’Afghanistan nell’ambito del “Regional Command West” (RC-W), il comando multinazionale, a guida italiana, attualmente su base brigata meccanizzata “Aosta”, comandata dal generale Michele Pellegrino.

Il Contingente Multinazionale e l’Aereonautica Militare Italiana preparano i colleghi afghani nella gestione delle risorse umane
Si è concluso il 1° Corso di “Personnel Management e Administration”, finalizzato a trasmettere le conoscenze di base per assumere incarichi di responsabilità nel settore dello Human Resource Management. Il percorso formativo, cui hanno preso parte 42 militari tra ufficiali e sottufficiali dello Shindand Air Wing (SAW) e l’Aeronautica Militare afghana, è stato ideato e strutturato dagli advisor dell’Aeronautica Militare italiana, in sinergia con il personale militare afghano e con altri advisors della International Security.

I genieri dell’Aosta concludono i corsi per istruttori nella lotta agli ordigni esplosivi improvvisati
Continua l’opera di professionalizzazione delle forze di sicurezza afghane (Afghan National Security Forces (ANSF)) nella lotta agli ordigni esplosivi improvvisati (Improvised Explosive Device (IED)), nonché le operazioni di bonifica delle principali vie di comunicazione del Paese, svolte dagli specialisti della Task Force “Genio”, su base 4° Reggimento genio “Guastatori”, di Palermo.

Conclusa l’operazione denominata “Ballpark”
Coordinata e condotta dagli assetti aerei del contingente italiano di stanza ad Herat, finalizzata a garantire la messa in sicurezza da probabili ordigni esplosivi improvvisati (improvised explosive device – IED) e da azioni di elementi ostili, di un lungo tratto della principale autostrada afghana (Highway one), utilizzata da numerosi convogli militari e veicoli civili.


 


Altre Notizie su

Notizie > Polizie e Forze Armate






 
Partner
 
 
© 2011/17 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via Felice Bisazza 44, 98122 Messina - P.Iva 02939580839