Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Notizie > Polizie e Forze Armate > L’Esercito mette in sicurezza Calabria e Sicilia

 sabato 17 agosto 2013

OPERAZIONE “STRADE SICURE”

L’Esercito mette in sicurezza Calabria e Sicilia

di Redazione


alt

Trascorsi 5 anni dall’inizio dell’operazione, prosegue l’impegno del personale dell’Esercito Italiano anche in Calabria e Sicilia, nell’ambito dell’Operazione “Strade Sicure”.


Oltre 850 uomini e donne sono impiegati in una vastissima area delimitata dalla città di Crotone, a Nord, e l’Isola di Lampedusa, a Sud.


Due i Comandi di piazza affidati a due reparti della Brigata “Aosta”: il 5° Reggimento Fanteria “Aosta”, al comando del colonnello Corrado Benzi, in Calabria e Sicilia Orientale, ed il Reggimento Lancieri di “Aosta” (6°), al comando del colonnello Marco Buscemi, in Sicilia Occidentale.


I militari sono impegnati nella vigilanza di obiettivi fissi e sensibili e nella costituzione di pattuglie congiunte con le Forze dell’ordine.


Nei 5 anni di attività, sono state effettuate circa 50 mila pattuglie; controllate ed identificate più di 100 mila persone, di cui 220 tratte in arresto; controllati circa 80 mila autoveicoli, di cui 3000 sequestrati; rilevate 54 mila contravvenzioni al codice della strada.


Il significativo coinvolgimento dell’Esercito, disposto con apposito decreto del ministero degli Interni di concerto con il Ministero della Difesa, ha confermato, ancora una volta, la grande versatilità dell’Esercito, oggi più che mai risorsa a disposizione del Paese.


Sul territorio nazionale, ad oggi, sono circa 4.000 i militari dell’Esercito che, congiuntamente alle Forze dell’Ordine, sono impegnati nell’ambito dell’Operazione “Strade Sicure”, pari al 94% dell’intera forza impiegata.


 


Altre Notizie su

Notizie > Polizie e Forze Armate






 
Partner
 
 
© 2011/17 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via Felice Bisazza 44, 98122 Messina - P.Iva 02939580839