Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Notizie > Sport > VINCE L’ACR MESSINA MENTRE IL CITTÀ DI MESSINA SOFFRE

 giovedì 6 dicembre 2012

LA PARTITA IN NOVE SCATTI

VINCE L’ACR MESSINA MENTRE IL CITTÀ DI MESSINA SOFFRE

di Domenico Interdonato


alt

La quiete dopo la tempesta! Allo Stadio “San Filippo”, giorno 2 dicembre sembrava notte, mentre si svolgeva il gioco sotto un forte nubifragio, ma l’ACR Messina non si è smarrita e, dopo il gol di Croce e il pareggio di Savarese, è uscita fuori dal guado con autorità e con un bel gol vittoria di Re Giorgio Corona. I tifosi si stanno godendo un meritato doppio successo casalingo, che mancava da anni al Messina.

Non tutti ci credevano a questa doppietta, che comincia a far intravedere una flebile luce da “Costante”, primo posto in classifica; il Savoia è stato un osso duro da spolpare, ma la missione è stata svolta in maniera perfetta. Avanti piano.. la strada è stata tracciata.

La scelta sofferta è stata quella di stoppare la presenza in casacca bianco scudata del fuoriclasse Leon; un cambio in corsa, deciso da Vincenzo Lo Monaco, dopo la brutta gara casalinga della scorsa domenica, cancellato il passaggio di Leon nell’ACR si attende, adesso, un nuovo arrivo, magari esperto della categoria o che si adatti in fretta alla realtà della serie “D” e guidi il centrocampo messinese alla sospirata promozione in Lega Pro.

Lo stop fisico, prima della gara del bomber Corona, ha dato la possibilità a Croce di esibirsi e segnare, ma alla fine, anche, Corona è riuscito a marcare il cartellino con un gol pesante; la squadra comincia a vedersi, la volontà è quella giusta, il nervosismo in campo sta scemando e i risultati arrivano.

L’allenatore Catalano parla di ‘atteggiamento importante’ della squadra e lancia un messaggio al Cosenza. Per la gara di domenica al San Vito “Siamo pronti”.

Il Città di Messina scivola sul bagnato e subisce la seconda sconfitta in trasferta; a Paola contro il Montalto prende due gol e con Tiscione prova ad accorciare, ma non basta il team di mister Rando, soccombe e torna in riva allo Stretto a mani vuote.

Non è un dramma, perché non è mancato il coraggio e il gioco è, ormai, collaudato. Si riprenderà domenica prossima allo Stadio “Giovanni Celeste” contro il Comprensorio Normanno, per cercare di andare oltre il muro dei venti punti.


 


Altre Notizie su

Notizie > Sport






 
Partner
 
 
© 2011/17 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via Felice Bisazza 44, 98122 Messina - P.Iva 02939580839